Utilizzo dei cookies in questo Forum
Questo forum fa uso di cookies per memorizzare le informazioni di login se sei registrato o sulla tua ultima visita se non lo sei. I cookies sono piccoli documenti di testo memorizzati sul vostro computer; i cookies impostati dal Forum possono essere utilizzati solo su questo sito e non costituiscono rischio per la sicurezza. I cookies su questo Forum servono anche per monitorare gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti. Si prega di confermare se accetti o rifiuti i cookies.

Un cookie sarà memorizzato sul tuo pc per rammentare la tua scelta riguardo i cookies e non chiedertelo ancora. Sarai però in grado di modificare la tua scelta in qualunque momento utilizzando il link nel footer.

!!

Benvenuto OSPITE!

Se leggi questo messaggio, probabilmente non sei registrato al nostro Forum.
La registrazione è stata resa estremamente facile ed immediata, oltre a restare sempre del tutto GRATUITA, e ti permette di accedere a molti altri contenuti!

Cosa aspetti a farlo??? Clicca QUI

Una volta effettuata la registrazione, prima di proseguire prendi visione del Regolamento, grazie !
In caso di difficoltà, scrivi pure a: staff@mercedes-benz-club.it


Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
13-03-2018, 10.15
Torna Su
Vai Giù
 Sergjei

Amministratore
Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
13 febbraio 2018

Ho cercato di trovare del materiale per chiarire gli obblighi vigenti in materia di catene e pneumatici invernali.


(ASAPS) Anche quest'anno è arrivato il periodo invernale e per i conducenti si ripropongono alcuni dubbi o incertezze normative concernenti le ordinanze che impongono l'uso di catene da neve o pneumatici invernali.
In proposito, allo scopo di impartire istruzioni agli enti proprietari e concessionari delle strade, agli Uffici territoriali di Governo ed ai Sindaci dei comuni finalizzate a regolamentare - in via generale - le modalità di attuazione di tali provvedimenti, è recentemente intervenuto il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con la “Direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve” Prot. RU1580 del 16.01.2013.
Cercheremo, pertanto, di fare un po' di chiarezza, sperando di essere in qualche modo utili in relazione alle varie domande che sistematicamente pervengono in redazione-




ORDINANZE E PRESCRIZIONI


Va preliminarmente osservato che con la Legge 29 luglio 2010, n.120 è stato modificato l’articolo 6, comma 4, lettera e) del Decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285 “Nuovo codice della strada”, il quale - nell’attuale formulazione - prevede che l’ente proprietario della strada, con ordinanza, possa “prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi anti-sdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e su ghiaccio”. Questa previsione può definirsi innovativa poiché tale obbligo può venire imposto per un determinato arco temporale a prescindere dalla reale situazione meteorologica in atto: infatti, per renderla nota, è stato introdotto un nuovo segnale sperimentale, reso poi definitivo dalla Direttiva citata che viene di seguito riportato, con la precisazione che il colore dello sfondo della parte prescrittiva è quello proprio della viabilità su cui viene collocato (verde/autostrada – blu/strada extraurbana – bianco/strada urbana).


   


Tale innovativa prescrizione, legata ad un arco temporale fisso indipendentemente dalla reale situazione atmosferica, che viene osservata sia avendo gli pneumatici invernali montati sia le catene a bordo, differisce pertanto da quella – ancora possibile – che può essere disposta con apposita Ordinanza e resa nota unicamente dal cartello “Catene per neve obbligatorie” previsto dal Regolamento di attuazione del Codice della strada,


   


con la quale viene imposto l’obbligo di circolare, a partire dal punto di installazione del segnale, con catene da neve o pneumatici invernali: tuttavia, essendo questo cartello collocato in via permanente e senza ulteriori prescrizioni che ne chiariscano la vigenza, tale prescrizione deve ritenersi valida esclusivamente a precipitazione nevosa in atto o con fondo stradale innevato o ghiacciato (in qualunque periodo dell’anno).

In occasione dei controlli lungo le strade interessate dalle predette ordinanze, gli organi di polizia stradale possono verificare il rispetto dei relativi obblighi imposti e, in caso di mancanza od inefficienza dei dispositivi prescritti (pneumatici invernali o catene), procedere all'applicazione della sanzione amministrativa da Euro 85 a Euro 338, prevista - rispettivamente - dall’art. 6 comma 14, se accertata fuori del centro abitato, ovvero dall'art. 7, comma 13 del C.d.S se in centro abitato. In proposito, non va inoltre dimenticato che restano fermi i poteri degli organi di polizia stradale previsti dall'art. 192, comma 3 del C.d.S., cioè di ordinare ai conducenti dei veicoli che, non muniti di mezzi antisdrucciolevoli, possono determinare grave pericolo per la propria e altrui sicurezza tenuto anche conto delle condizioni atmosferiche o della strada, di non proseguire la marcia fino a quando non se ne siano dotati ovvero, se si trovano sulle autostrade o strade extraurbane principali di abbandonare l'autostrada (art. 175, comma 2, lett. h) e comma 17 del C.d.s.).



LE CATENE DA NEVE

I mezzi antisdrucciolevoli impiegabili in alternativa agli pneumatici invernali sono quelli di cui al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 10 maggio 2011 - Norme concernenti i dispositivi supplementari di aderenza per gli pneumatici degli autoveicoli di categoria M1, N1, O1 e O2. Sono altresì ammessi quelli rispondenti alla ÖNORM V5119 per i veicoli delle categorie M, N e O superiori, così come è fatto salvo l’impiego dei dispositivi già in dotazione, purché rispondenti a quanto previsto dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 13 marzo 2002 - Norme concernenti le catene da neve destinate all’impiego su veicoli della categoria M1.
I dispositivi antisdrucciolevoli da tenere a bordo devono essere compatibili con gli pneumatici del veicolo su cui devono essere installati e, in caso di impiego, devono essere seguite le istruzioni di installazione fornite dai costruttori del veicolo e del dispositivo (il fatto che venga citato prima il costruttore del veicolo e - successivamente – quello del dispositivo non è casuale in quanto, su alcuni autoveicoli, non è previsto né possibile il montaggio di catene).
Allo scopo di evitare interpretazioni non uniformi circa l’impiego dei mezzi antisdrucciolevoli, si precisa che i medesimi devono essere montati almeno sulle ruote degli assi motori: quindi per i veicoli a trazione anteriore o posteriore sarà sufficiente montare le catene solo su un unico asse, mentre nel caso di veicoli a trazione integrale le catene andranno montate su entrambi gli assi.

PNEUMATICI INVERNALI




Questo tipo di pneumatici è identificato dalla marcatura M+S (ovvero "MS", "M/S", "M-S", "M&S"), che significa mud & snow (ovvero fango e neve) ed è posta sul fianco dello pneumatico stesso, tenendo presente che solo questa tipologia può essere considerata equivalente alle catene da neve omologate e, quindi, in grado di rispettare gli obblighi di legge.

   

Come si vede dalle immagini sopra riportate, spesso - oltre alla marcatura legale indicata - sono presenti anche altri simboli aggiuntivi che ricordano il periodo invernale (quali ad esempio una montagna stilizzata, fiocchi di neve, ecc.): essi in Italia non sono obbligatori per legge e sono quindi da intendersi come una ulteriore indicazione da parte del costruttore circa le caratteristiche prestazionali del prodotto in caso di fondo innevato.
Gli pneumatici invernali che possono essere impiegati sono quelli omologati secondo la Direttiva 92/23/CEE del Consiglio delle Comunità Europee e successive modifiche, ovvero secondo il corrispondente regolamento UNECE, muniti del previsto marchio di omologazione (le gomme omologate sono marchiate in rilievo su uno dei due fianchi con la lettera “E” maiuscola in un cerchio, o in alternativa con la lettera “e” minuscola in un rettangolo, seguita dal numero identificativo del paese comunitario che rilascia l’omologazione e da un altro numero di serie: la mancanza di queste sigle sta pertanto a significare che quegli pneumatici non possiedono l’omologazione europea).


Fonte ASAPS.it


Citazione:Calze da neve
Le calze da neve, chiaramente omologate, sono utilizzate allo stesso modo della catene da neve o pneumatici invernali, per una guida sicura.

Sino a qualche anno fa, in Italia, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti non aveva riconosciuto alle calze da neve la stessa garanzia di sicurezza su manti di strada innevati. Non erano, pertanto, riconosciute alla stessa stregua delle catene da neve o degli pneumatici invernali. Non veniva, quindi, concesso alle vetture di circolare con calze da neve, in presenza di specifico segnale con indicazioni sull’uso obbligatorio delle catene da neve.

Cosa sono le calze da neve
Le calze da neve omologate possono circolare su strade innevate anche nel nostro Paese. Tuttavia, le calze da neve presentano delle differenze importanti rispetto alle tradizionali catene. Infatti, mentre le catene da neve permettono di percorrere dei tratti di strada dove non ci sia neve, le calze possono facilmente deteriorarsi nel caso in cui le ruote non dovessero poggiare su asfalto nudo. Proprio per questa ragione, se si utilizzano le calze da neve sulle ruote dell’auto, bisogna prestare maggiore attenzione.

Dovranno, infatti, essere tolte dalle ruote nel caso di tratti di strada non innevati, come ad esempio, all’interno di gallerie o tunnel. Questo perché se dovessero deteriorarsi, non avrebbero più la stessa efficacia delle catene in caso di neve. A ciò si aggiunga il fatto che, in tali casi, si potrebbe anche essere soggetti a sanzioni amministrative da parte delle forze dell’ordine.

Le calze da neve sono, solitamente, realizzate in poliestere e presentano un costo decisamente accessibile. Questo varia dai cinquanta a circa settanta euro. Sono alquanto facili da montare alla ruote dell’auto, molto più delle tradizionali catene da neve. Attenzione ai limiti di velocità imposti dal Codice per le vetture con calze da neve. La velocità massima consentita, infatti, è di 50 km/h. Assolutamente importante anche che siano omologate, adatte alla circolazione su strade in cui sia obbligatorio usare catene da neve.

Chi può usarle
Possono essere utilizzate da tutte le vetture, ma a patto che siano omologate. In Italia l’uso delle calze da neve è stato assai controverso. Nel 2011 vennero infatti emanate apposite disposizioni in merito all’utilizzo delle calza da neve attraverso un decreto ministeriale.

Vennero emanate delle norme relative all’uso dei dispositivi supplementari di aderenza per pneumatici di veicoli di categoria M1, N1, O1 e O2. La stessa norma stabilì alcuni punti importanti a riguardo, come ad esempio il fatto che i dispositivi supplementari di aderenza fossero costruiti a regola d’arte e conformemente alla norma UNI 11313. Quest’ultima stabiliva i requisiti di sicurezza, nonché i metodi di prova.

La stessa norma riportava chiaramente che tutti dispositivi realizzati o commercializzati in uno Stato membro dell’UE, in Turchia o in uno dei Paesi firmatari dell’Associazione europea di libero scambio, potevano essere messi sul mercato e impiegati in Italia, solo a patto che rispettassero il livello di sicurezza della circolazione stradale, di affidabilità ed informazione dei destinatari del prodotto, conformemente a quanto indicato dalla norma UNI 11313.

Le calze da neve omologate sono utilizzabili solo su tratti di strada innevati, come già sottolineato. Secondo la norma ON v5121, queste sono da ritenersi equiparabili alle catene da neve omologate, come riportato dalle normative previste dal Codice della strada. Chiaramente, la certificazione di conformità alla norma presuppone che la fabbricazione del prodotto stesso sia avvenuta a regola d’arte, soddisfacendo in tal modo i requisiti utili per essere riconosciute come dispositivi legalmente commercializzati.

Quando montarle
Stando a quanto indicato dalle specifiche norme, le calze da neve possono tranquillamente sostituire le tradizionali catene. Le calze da neve sono, inoltre, molto più semplici da montare sulle ruote della vettura. Attenzione però al fatto che si tratta in ogni caso di dispositivi supplementari realizzati in poliestere.

Ciò vuol dire che sono maggiormente soggetti ad usura. Per tale ragione, l’automobilista potrebbe essere costretto a smontare e rimontare le calze da neve, se si trova a percorrere manti stradali non ricoperti da neve. Sull’asfalto, infatti, le calze da neve si danneggiano in modo irrimediabile.

Il corretto utilizzo delle calze da neve le rende assolutamente durature, come le normali catene. Il montaggio, come indicato, risulta decisamente semplice. E’ sufficiente rivestire la parte superiore delle ruote motrici, nonché quella laterale. Basta poi spostare l’auto di pochissimo, in modo da ricoprire anche la restante parte di pneumatico. Non preoccupatevi delle perfetta aderenza alle ruote, poiché sarà sufficiente il movimento a centrarle.

Differenza con catene da neve

Le calze da neve oggi possono tranquillamente essere utilizzate al posto delle normali catene, purché rispettino le vigenti normative in tema di sicurezza su strada. In ottemperanza all’omologazione UNI 11313, le calze da neve sono riconosciute dal codice stradale Italiano come sistema antipattinamento, per cui possono sostituire pneumatici invernali o le tradizionali catene da neve. Questo secondo quanto stabilito dalle recenti disposizioni entrate in vigore nel 2015.

Con le calze da neve, la velocità massima consentita è di 50 km/h. Se comparate con le tradizionali catene, le calze da neve presentano alcuni svantaggi. Se da un lato possono essere montate in pochi secondi sulle ruote motrici dell’auto, dall’altro presentano il problema di dover essere continuamente sostituite quando si percorrono tratti di asfalto non innevato, altrimenti rischiano di deteriorarsi.

Migliori modelli

Tra i modelli maggiormente richiesti vi sono quelli prodotti dal marchio Michelin. Si tratta di dispositivi molto semplici da montare. In ogni caso, i prezzi sono assolutamente accessibili ed anche assai ridotti rispetto a quelli per le catene da neve. Solitamente, questi variano da un minimo di cinquanta, sino ad un massimo di settanta o poco più.

Le calze sono assolutamente sicure e legali anche nel nostro Paese. Assicurano massima tenuta di strada mentre si è alla guida su strade innevate. Uno dei maggiori problemi che esse presentano, come già indicato, è quello relativo ad un facile deterioramento, nel caso in cui si dovessero percorrere tratti di asfalto asciutto. L’unico punto focale nella scelta delle calze da neve per la vostra auto, sarà quello di prestare attenzione al fatto che siano omologate, per evitare sanzioni.

Queste devono necessariamente soddisfare la normativa in vigore in materia di sicurezza stradale.
Si possono utilizzare senza alcun problema i prodotti che abbiano etichetta che riporti la dicitura ON v512, oppure UNI 11313. Ci sono sul mercato differenti modelli di calze da neve tra i quali poter scegliere, in modo da soddisfare qualunque esigenza dell’automobilista.

Ultima modifica: 23 gennaio 2018
Fonte Motori.Quotidiano.net

Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-03-2018, 19.33
Torna Su
Vai Giù
 speed73

Utente esperto
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
Informazioni molto complete e utili, grazie Sergio!

Convenzione attiva con HOTEL A FIUMICINO-RM

http://WWW.HOTELRIVIERAFIUMICINO.COM

Siamo anche nel centro storico di Roma, al PANTHEON
WWW.HOTELMIMOSA.NET
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-03-2018, 20.42
Torna Su
Vai Giù
 Sergjei

Amministratore
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
Grazie a te, è un piacere riuscire a sintetizzare nel marasma delle leggine italiche 12

Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-03-2018, 23.18
Torna Su
Vai Giù
 Thunderball

Utente Avanzato
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
Grazie mille per le informazioni 12 mb999999
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2019, 17.42
Torna Su
Vai Giù
 kutri 68

Utente esperto
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
Buona sera atutti, mi chiedevo:nel caso di trazione posteriore per maggior sicurezza è il caso di catenare tutte e 4 gli pneumatici? per logica catenando solo la trazione non mi sembra di avere il controllo dell'avantreno. voi che ne pensate?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2019, 17.55
Torna Su
Vai Giù
 Sergjei

Amministratore
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
mai avuto bisogno di catenare le anteriori con trazione posteriore SenzasperanzaSenzasperanza

Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2019, 20.33
Torna Su
Vai Giù
 Mau53

Utente Senior
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
Condivido con Sergio, sulle ruote anteriori con trazione posteriore le catene non servono

Maurizio:mb999999Ciao
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2019, 11.44
Torna Su
Vai Giù
 Fabione76

Utente Senior
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
Clapping

Cercherò di integrare con qualcosa riguardo le gomme 4 stagioni e i pochi casi in cui è possibile tenere le gomme invernali anche nel periodo estivo.

Ciao

Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2019, 11.56
Torna Su
Vai Giù
 Sergjei

Amministratore
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
Visto che ci sei
Vedi se trovi altro su sistemi alternativi
Ho trovato le calze omologate ma nulla che parli di quelle strisce di plastica che sono omologate in altri Paesi Grazie

Intendo queste

   

Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-01-2019, 22.55
Torna Su
Vai Giù
 Sergjei

Amministratore
RE: Obbligo di catene, pneumatici da neve o invernali.
E’ necessario fare riferimento al Decreto Ministeriale 13 marzo 2002 (G.U. n. 85 del 11.4.2002) del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti avente oggetto “Norme concernenti le catene da neve destinate all’impiego su veicoli della categoria M1”, laddove si prevede che “A decorrere dal 1 maggio 2002, le catene da neve destinate all’impiego su veicoli della categoria M1 devono essere conformi alla norma di unificazione a carattere definitivo tabella CUNA NC 178-01 (edizione luglio 2001) ovvero, in alternativa, ad equivalenti norme in vigore negli Stati membri dell’Unione europea e dei Paesi firmatari dell’Accordo sullo spazio economico europeo. La rispondenza alle norme è attestata dal marchio di conformità apposto sulle catene in base alla norma UNI/CEI 70006 che introduce nella raccolta delle norme nazionali la norma internazionale ISO/IEC n. 28 che regola la certificazione e la marcatura dei prodotti industriali.”



Con circolare del Ministero dell’Interno Prot. n. 300/A/2/41655/105/1/2 del 14 maggio 2003, si è precisato che “allo stato attuale non esistono divieti di commercializzare dispositivi che non rispondano al decreto indicato in oggetto. Alla luce di quanto precede, nelle more di una specifica modifica normativa, l’utilizzo di dispositivi che non recano impresso un marchio identificativo sulle catene o abbiano un contrassegno diverso da quelli previsti dal decreto di cui in oggetto, non è sanzionabile.”



Col successivo Decreto Ministeriale 10 maggio 2011 del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Norme concernenti i dispositivi supplementari di aderenza per gli pneumatici degli autoveicoli di categoria M1, N1, O1 e O2), si è stabilito che “I dispositivi supplementari di aderenza per gli pneumatici degli autoveicoli delle categorie M1, N1, O1 e O2, devono essere costruiti a regola d’arte per assicurare la sicurezza nella circolazione stradale degli autoveicoli sui quali sono utilizzati. Si presumono costruiti a regola d’arte i dispositivi conformi alla norma UNI 11313. I dispositivi supplementari di aderenza legalmente fabbricati e commercializzati o legalmente commercializzati in uno Stato membro dell’Unione europea o in Turchia ovvero legalmente fabbricati in uno degli Stati firmatari dell’Associazione europea di libero scambio (EFTA), parte contraente dell’accordo sullo spazio economico europeo (SEE), possono essere immessi in commercio ed utilizzati se garantiscono, anche attraverso adeguati mezzi di attestazione, un livello di sicurezza nella circolazione stradale, di affidabilità e di informazione dell’utilizzatore equivalente a quello disposto dall’articolo 1. Nel caso di dispositivi di cui al comma 1 per i quali non è prevista la presenza di un marchio di conformità, essi devono essere muniti di altro mezzo che ne dimostri ed attesti l’idoneità all’uso cui essi sono destinati e corredati con documenti atti a garantirne l’affidabilità ed i livelli di informazione per l’utente equivalenti a quelli di cui all’articolo 1.”



Si prevede inoltre che “Sino al 31 marzo 2013, in alternativa alle prescrizioni del presente decreto, possono essere posti in commercio i dispositivi supplementari di aderenza conformi al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 13 marzo 2002” (in pratica quelli che con circlare del 14 maggio 2003 si precisava che “allo stato attuale non esistono divieti di commercializzare dispositivi che non rispondano al decreto indicato in oggetto. Alla luce di quanto precede, nelle more di una specifica modifica normativa, l’utilizzo di dispositivi che non recano impresso un marchio identificativo sulle catene o abbiano un contrassegno diverso da quelli previsti dal decreto di cui in oggetto, non è sanzionabile.”


_______________________________


dal sito PoliziaLocale.it
vecchio ma valido

Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Ultimi Post del Forum
Titolo: Inserito da: Quando: In quale Forum:
Raduno Nazionale autunnale 18-20 ottobre 2019 Sergjei oggi 1.40 Raduni Nazionali
[AWolf] Mi presento Sergjei ieri 23.37 Ci sono anch'io
Mercedes Classe A 180 2009 non supera i 3000 giri Sergjei ieri 23.32 Classe A
SLK320 sostituzione filtri aria pierpi62 19-10-2019 15.17 R170
La mia SL 320 R129 un po' di storia delle modifiche SL320 19-10-2019 6.33 R107 e R129
Sostituzione serratura John 18-10-2019 9.46 R170
ci sono anch'io (capitanlento) Fabione76 17-10-2019 20.42 Ci sono anch'io
[R129] Strumentazione clima guasta martino1969 17-10-2019 16.45 R107 e R129
[ carlo rossi] ci sono anche io ClasseA210evo 16-10-2019 22.22 Ci sono anch'io
Finalmente una Mercedes!! pierpi62 16-10-2019 18.47 Ci sono anch'io
Non so cosa significa Sergjei 14-10-2019 11.14 Classe A
SL R129 sostituzione pannello fonoassorbente sottocofano Sergjei 13-10-2019 22.42 R107 e R129
Mehari azur.................... pierpi62 13-10-2019 19.12 Off Topic
[ draghetto1998] presentazione pierpi62 13-10-2019 18.42 Ci sono anch'io
[Anto80] Presentzione pierpi62 13-10-2019 18.41 Ci sono anch'io



Discussioni simili
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Pneumatici per W204 Cdi 220 AVG Sergjei 46 9.935 16-02-2018 23.38
Ultimo messaggio: Sergjei
  Misura pneumatici diverse sui due assi MB C Klass Fabio77 6 928 25-11-2017 23.47
Ultimo messaggio: ClasseA210evo
  Pneumatici "fuorilegge" Thunderball 9 857 03-09-2017 11.22
Ultimo messaggio: Mau53
  Siti Vendita Pneumatici On-line, Opinioni slforever 2 1.383 31-08-2017 13.06
Ultimo messaggio: Sergjei
  Kit ripara pneumatici e compressorino, quali vantaggi...!!!! Utente auto-rimosso 73 5.613 28-04-2017 23.52
Ultimo messaggio: Sergjei
  Quali pneumatici da neve per la classe C SW. Utente auto-rimosso 30 3.081 09-02-2017 22.40
Ultimo messaggio: Utente auto-rimosso
  Consiglio gomme invernali Classe A Peterpan 17 6.075 17-11-2016 6.28
Ultimo messaggio: Delphinus
  Pneumatici per una City Car Sergjei 17 2.320 19-10-2016 22.55
Ultimo messaggio: Sergjei
  Pneumatici estive... YYYYYY 42 7.244 08-03-2016 20.12
Ultimo messaggio: r172sport
  MARCATURA PNEUMATICI Marco70 15 4.151 02-12-2014 14.50
Ultimo messaggio: Marco70

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)

Torna Su
Contattaci | Forum del Mercedes-Benz-Club.it | Modalità archivio | RSS Syndication | Impostazioni del consenso ai Cookies

Privacy Policy Cookie Policy
Copyright MB Forum & Mercedes-Benz-Club.it 2010-2018. All Rights Reserved.

Mercedes-Benz é un marchio di Daimler AG e Mercedes-Benz Italia S.p.a.. Questo sito indipendente non ha alcun rapporto con Daimler AG e Mercedes-Benz Italia S.p.a., non riceve finanziamenti e non é autorizzato da Daimler AG, Daimler-Benz, Mercedes-Benz Italia o da Mercedes-Benz USA o da una delle aziende collegate. I vocaboli Mercedes-Benz sono usati in questo sito esclusivamente per identificare/individuare una marca di automobili, e non implicano alcuna affiliazione o rapporto di questo sito con fabbricante/fornitori/distributori che riportino a Mercedes-Benz. Analogamente tutti gli altri marchi a diverso titolo citati: sono depositati e di proprietà dei loro proprietari. L'intero sito ed il progetto che lo origina si basano su una iniziativa senza scopo di lucro. Quanto riportato nelle pagine sia del blog sia del forum é responsabilità dei singoli utenti che ne sono originatori e non può essere in alcun modo ricondotto alla proprietá del sito. Questo sito può contenere alcuni link a siti di terzi soggetti su cui non opera alcun controllo sui contenuti, i prodotti o i servizi eventualmente offerti, le policies sulla privacy e sulla sicurezza adoperate, e le modalità di funzionamento di tali siti e non é pertanto responsabile delle eventuali violazioni di legge poste in essere attraverso tali siti.

This forum uses Lukasz Tkacz MyBB addons.