Mercedes-Benz Fuel-Cell: elettricità dall’idrogeno?

Con il Fuel-Cell la Casa della Stella ha nuovamente dimostrato di non voler abbandonare nessun tipo di strada. Le alternative per una futura mobilità pulita, ecologica o a zero emissioni sono molteplici e quindi perché non tenere aperte tutte le porte? Seppur l’elettrico possa sembrare la soluzione ideale e definitiva, purtroppo permangono ancora alcuni problemi non di poco conto, ostacoli che diventano ancor più insormontabili quando si pensa di elettrificare veicoli di grosse dimensioni come veicoli commerciali, mezzi pesanti o veicoli da lavoro.

Benedetto sia l’idrogeno!

Per questo motivo il Brand di Stoccarda ha presentato alla stampa internazionale una sua plausibile soluzione. Stiamo parlando delle già ben note celle di combustibile che, adottate sulla prima SUV a idrogeno della Stella (Mercedes GLC Fuel Cell Hybrid Plug-In), potrebbero rivelarsi la migliore alternativa alle attuali batterie agli ioni di litio per l’alimentazione di motori elettrici e non solo. All’interno di queste celle di combustibile, composte non da terre rare ma da semplice platino, vengono combinati chimicamente l’idrogeno contenuto in bombole e l’ossigeno dell’aria per generare energia elettrica e acqua. Ma da dove viene preso l’idrogeno, vi chiedere voi. Semplice, secondo i tecnici tedeschi l’idrogeno potrebbe essere prodotto tramite elettrolisi dell’acqua sfruttando l’energia elettrica prodotta in eccesso da fonti rinnovabili che, invece di stoccarla nelle classiche batterie, potrebbe essere accumulata in quantità maggiori sotto forma d’idrogeno nelle bombole.

…..segue su Automobilismo.it

Parliamo insieme sul Forum