Debutta a Pechino la nuova Mercedes

Poco prima che a maggio i primi modelli di Classe A a due volumi vengano distribuiti in Europa occidentale, al Salone dell’automobile di Pechino debutta già una nuova variante della famiglia delle compatte: Classe A L Berlina .

Pechino

Il modello a tre volumi presentato a Pechino, ossia la Mercedes-Benz Classe A L Berlina , ha un passo più lungo di sei centimetri (2.789 invece di 2.729 millimetri), ed è una variante sviluppata in esclusiva per il mercato cinese.

Questa Classe A viene prodotta esclusivamente da Beijing Benz Automotive Co., Ltd (BBAC), una joint venture siglata tra Daimler e il partner cinese BAIC Motor. Il lancio sul mercato cinese della Classe A Berlina a passo lungo è previsto per il secondo semestre 2018. Sempre nel secondo semestre verrà lanciata anche una versione berlina passo corto per i clienti al di fuori della Cina.
La Classe A L Berlina cinese ha il DNA della nuova famiglia di compatte targate Mercedes-Benz: linguaggio di design moderno con forme lineari e superfici accattivanti, elevato livello di sicurezza grazie ai più moderni sistemi di assistenza alla guida con funzioni mutuate da Classe S e sistema di infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience). Una vera chicca è la gestione intelligente delle azioni vocali di MBUX, che comprende il linguaggio naturale: è in grado di capire anche diversi dialetti cinesi, tra cui il sichuan e il cantonese.

Nel 2017 la Cina è stata ancora una volta il mercato di sbocco più grande di Mercedes-Benz. L’anno scorso sono stati circa 590.000 gli esemplari venduti, un record assoluto (+25,9%). Complessivamente, nel 2017 sono state prodotte localmente circa 430.000 unità, che equivalgono a più di due terzi del volume di vendita complessivo in Cina.
Sono più di sei milioni le compatte già acquistate in 170 mercati. Dopo il grande successo dell’ultima generazione (solo nel 2017 Mercedes-Benz ne ha vendute più di 620.000 in tutto il mondo) l’azienda amplierà la nuova famiglia di compatte aggiungendo altri otto modelli. Classe A a due volumi e la variante cinese di Classe A Berlina sono i primi due modelli della nuova generazione.

La Classe A L Berlina cinese
Anche il design lineare di Classe A L Berlina si inserisce nel solco dell’attuale filosofia di design Mercedes-Benz della limpida sensualità, che gioca sulla dimensione orizzontale. Insieme alla linea caratteristica laterale, gli sbalzi anteriori e posteriori corti accentuano la sportività. Come nel modello a due volumi, il design del frontale è molto innovativo: il cofano motore è allungato e ribassato, i fari piatti hanno elemento cromato e fiaccola delle luci di marcia diurne, la mascherina del radiatore Matrix a una lamella presenta pin cromati e Stella centrale. Sono disponibili le versioni Sedan e Sport Sedan, quest’ultima con powerdome sul cofano motore.
La parte superiore dell’abitacolo molto arretrata e la coda compatta accentuano la sportività. I cerchi a filo dei passaruota, disponibili nei formati da 16 a 19 pollici, conferiscono un aspetto autorevole, così come le spalle laterali molto pronunciate nella parte posteriore.
Le luci posteriori sdoppiate accentuano la dimensione orizzontale. Gli elementi riflettenti posteriori sono stati spostati nella parte inferiore del paraurti in modo che le luci posteriori potessero avere una linea particolarmente piatta. Il colore oro rosa è stato pensato in esclusiva per il mercato cinese.
Come per il modello a due volumi, l’innovativo abitacolo di Classe A rivoluziona la classe delle compatte dall’interno regalando una sensazione di spaziosità del tutto inedita. L’architettura degli spazi, i display e gli elementi di comando all’avanguardia sono unici in questo segmento. Per la prima volta la plancia non presenta la classica calotta di copertura. In questo modo il corpo di base a forma di ala, con il livello degli elementi decorativi, si estende ininterrottamente da una porta anteriore all’altra.
Il corpo inferiore sottostante (la cosiddetta “ala” vera e propria) sembra essere sospesa grazie all’assenza di raccordi o elementi di transizione. L’illuminazione di atmosfera a 64 colori rafforza questo effetto e rappresenta, anche per i clienti cinesi, un modo particolare di vivere gli interni. Allo stesso tempo l’ala ospita, incastonate in un elemento decorativo, le bocchette di ventilazione (che ricordano le turbine degli aerei) e il display widescreen completamente a sé stante.

Il sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience) ha una capacità di apprendimento unica grazie all’intelligenza artificiale. La richiestissima app WeChatMyCarè naturalmente integrata. Per la prima volta MBUX permette a più utenti di collegarsi contemporaneamente al sistema. La gestione intelligente delle azioni vocali con comprensione del linguaggio naturale capisce diversi dialetti cinesi, tra cui il sichuan e il cantonese. Mercedes-Benz è la prima casa automobilistica in assoluto ad offrire sul mercato cinese la navigazione con la tecnologia della realtà aumentata.

Una delle priorità di sviluppo della Classe A L Berlina cinese (lunghezza/larghezza/altezza: 4.609/1.796/1.460 millimetri) era lo spazio per le ginocchia dei passeggeri posteriori. Per questo motivo il passo di 2.789 millimetri è più lungo di 60 millimetri rispetto al modello a due volumi (2.729 millimetri). Il bagagliaio ha una capienza di 420 litri.
Al momento del lancio sul mercato cinese Classe A L Berlina viene proposta con il moderno motore a quattro cilindri interamente in alluminio da 1,33 litri di cilindrata nelle versioni da 100 e 120 kW di potenza (con sistema di esclusione dei cilindri); in un secondo momento verrà lanciato anche il quattro cilindri da due litri con CONICSHAPE (levigatura a campana delle canne dei cilindri) e distribuzione CAMTRONIC. In Cina quest’ultima motorizzazione avrà una potenza di 140 kW. Il cambio a doppia frizione 7G-DCT è essenzialmente di serie.
Ovviamente anche sul mercato cinese Classe A L Berlina è dotata dei sistemi di assistenza di ultima generazione, che assistono attivamente il guidatore, e offre quindi il livello di sicurezza attiva più alto del segmento con funzioni riprese da Classe S.

Via ReportMotori.it

 

Parliamone insieme nel Forum